Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Con 8.441 decessi, nel 2015 il numero di morti per overdose di droga in Europa è aumentato per il terzo anno di fila.

I decessi si legano soprattutto a eroina e altri oppioidi, in aumento del 6% rispetto ai 7.950 decessi stimati negli stessi 30 paesi (Ue-28, Turchia e Norvegia), nel 2014.

Emerge dal rapporto dell'Agenzia europea delle droghe. In Italia il numero cala: 7,8 morti per milione di abitanti, contro una media europea di 20,3. Le morti sono aumentate in Paesi come Svezia, Olanda, Germania e Regno Unito.

"L'impatto del problema della droga continua a rappresentare una sfida significativa per le società europee. Oltre 93 milioni di europei hanno provato una droga illecita nella loro vita e i decessi per overdose continuano ad aumentare per il terzo anno di seguito. Mi preoccupa soprattutto che i giovani siano esposti a molte nuove droghe pericolose".

Così il commissario europeo agli Affari interni Dimitris Avramopoulos che sottolinea come tra il 2009 e il 2016, in Europa, siano già stati individuati 25 oppioidi estremamente potenti. Quello della droga, aggiunge, "è un mercato da 24 miliardi l'anno nell'Unione europea".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS