Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'aumento dell'aiuto pubblico, deciso dieci giorni fa dal Parlamento, consentirà alla Divisione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) di rafforzare la sua azione in favore del clima e dell'approvvigionamento di acqua potabile. Lo ha dichiarato oggi alla stampa il direttore della DSC Martin Dahinden.

"Grazie a questi mezzi supplementari la DSC potrà contribuire in maniera ancora più efficace alla soluzione di problemi locali e globali", ha sottolineato Dahinden. L'aiuto pubblico aumenterà di 640 milioni di franchi tra il 2011 e il 2012 per raggiungere lo 0,5% del reddito nazionale lordo entro il 2015.

La DSC celebra quest'anno il 50esimo anniversario, ha ricordato Dahinden, presentando il programma di attività legato a questo giubileo. Per tutto il 2011 si terranno quindi un po' ovunque in Svizzera discussioni, conferenze, rassegne cinematografiche ed eventi all'aperto incentrati sulla collaborazione elvetica allo sviluppo.

Il programma è all'insegna del motto "50 anni di DSC: oltre l'aiuto", che sta a indicare che la cooperazione allo sviluppo è molto più di un'attività benefica a favore di persone e Paesi poveri. "Si tratta infatti di un contributo alla soluzione di problemi locali e globali, le cui ripercussioni riguardano tutti noi", ha rilevato Dahinden.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS