Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due Mirages dell'aeronautica francese hanno violato la spazio aereo svizzero lunedì sopra Basilea. I due caccia, che partecipavano a un'esercitazione all'aeroporto di Basilea-Mulhouse, situato in Francia, sono penetrati nei cieli elvetici per 1,7 chilometri.

L'avvenuto sconfinamento, rivelato dalla "Basler Zeitung", è stato confermato all'ats dal portavoce delle Forze aeree svizzere Jürg Nussbaum. Tale violazione dei cieli svizzeri non è tuttavia considerata grave dato che esiste un accordo con la Francia che prevede un cuscinetto di 1 miglio nautico (1,85 km).

Tale zona tampone permette di evitare l'apertura di un caso diplomatico per ogni sconfinamento, anche minimo. Pure ai caccia elvetici capita di sconfinare, in Francia, ed esempio durante operazioni di polizia aerea nei cieli sopra l'aeroporto di Ginevra, ha ricordato Nussbaum.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS