Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PORT-AU-PRINCE - Almeno due svizzeri sono rimasti feriti nel devastante terremoto che martedì ha scosso Haiti. Lo ha detto oggi all'ATS l'ambasciatore a Port-au-Prince, Urs Berner, precisando che si sta cercando di rimpatriare i due.
Berner ha precisato che l'ambasciata è riuscita a comunicare via posta elettronica con oltre un centinaio dei circa 180 residenti svizzeri registrati. Una sessantina di loro non ha invece ancora dato alcun segno di vita.
Una decina di connazionali hanno chiesto alla sede diplomatica di essere rimpatriati, ha aggiunto Berner. L'ambasciata stà ora cercando di organizzare il loro trasporto via terra fino alla Repubblica domenicana, da dove potranno partire in volo verso la Svizzera.
L'ambasciata di Port-au-Prince può lavorare quasi normalmente. L'edificio ha riportato solo alcune crepe ai muri ma ha resistito al sisma. E, in base alle informazioni di cui dispone Berner, anche la opere assistenziali svizzere sul posto possono lavorare. Non vi è notizia di sciacallaggi presso alcuna di loro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS