Tutte le notizie in breve

Dopo i procuratori generali di Maryland e Distretto di Columbia, quasi 200 democratici del Congresso hanno presentato una causa contro il presidente Usa Donald Trump affermando che gli stretti legami con il suo impero commerciale violano la Costituzione.

Trump è accusato di aver violato la clausola sugli emolumenti, che richiede al Commander in Chief di ottenere l'approvazione del Congresso prima di accettare pagamenti da governi stranieri, cosa che non è avvenuta per le proprietà e hotel del presidente.

Secondo il Washington Post la citazione in giudizio è già stata firmata da 196 membri del Congresso, il numero più alto mai registrato in una causa contro un presidente. Il senatore del Connecticut Richard Blumenthal, che ha guidato il deposito del documento in un tribunale federale, ha spiegato che nessun repubblicano ha aderito, ma se vogliono unirsi alla denuncia sono i benvenuti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve