Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Duello Trump-Obama per Midterm, 'Dem un'onda criminale'

In vista delle elezioni di Midterm, Barack Obama è sceso prepotentemente in campo contro Donald Trump.

KEYSTONE/AP/PAUL SANCYA

(sda-ats)

Trump è un "bugiardo" che "semina odio e paura". Obama "ha poco seguito e mente", se vince l'onda blu dei democratici "sarà un'onda criminale". È diventato un duello presidenziale, Trump contro Obama, il rush finale per le elezioni parlamentari di Midterm.

Alla vigilia del voto di martedì, i due leader sfornano comizi quotidiani accusandosi a distanza anche negli stessi Stati. Non era mai successo nella storia degli Stati Uniti che un presidente trasformasse le elezioni di metà mandato in un referendum su se stesso, né che un ex presidente scendesse così prepotentemente in campagna elettorale a breve distanza dall'ultimo mandato attaccando il suo successore, pur non nominandolo.

"L'America è a un bivio, in queste elezioni sono in gioco i valori del nostro Paese e le conseguenze possono essere pericolose", continua a martellare dalla Florida alla Georgia Barack Obama, unica voce forte dei dem a livello nazionale dopo che tutti i candidati hanno girato le spalle al vecchio Bill Clinton, in epoca di #Metoo, e il partito è ancora alla ricerca di nuovi leader.

Ma Trump ha seguito i suoi comizi dall'Air Force One ("perché non avevo nient'altro da fare") e risponde subito dal West Virginia a Barack H. Obama, sottolineando provocatoriamente l'iniziale del suo secondo nome, Hussein. "È solo una bugia dopo bugia, una promessa mancata dopo l'altra", accusa il presidente, nonostante il Washington Post gli rimproveri col suo Fact checker di aver totalizzato finora 6420 menzogne, di cui ben 1419 nelle sette settimane prima delle elezioni di Midterm, con una media di 30 al giorno.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.