Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BASILEA - La catena di negozi basilese tax-free Dufry ha approfittato della ripresa nei primi tre mesi del 2010. Stando a una nota odierna della società, l'utile netto su un anno è infatti più che raddoppiato portandosi a 21,9 milioni di franchi (10,3 milioni nel primo trimestre 2009).
I ricavi, sottolinea il comunicato, sono cresciuti dell'8,7% a 585 milioni. A tassi di cambio costanti, l'incremento è stato del 15,7%.
La progressione delle vendite ha interessato in particolare il Sudamerica (+30,9%). Nel Centroamerica/Caraibi, l'incremento è stato del 10,8% e in Nordamerica del 14,3%. In Europa, invece, nel periodo in rassegna l'aumento è risultato appena del 4%.
L'utile operativo EBIT è cresciuto su un anno del 27,3% a 31,7 milioni, sottolinea la nota di Dufry.
Il gruppo, che gestisce più di un migliaio di negozi sparsi nel mondo, prevede di espandersi mediante nuove acquisizioni, dopo che nel 2009 aveva già rilevato il concorrente americano Hudson. Circa lo sviluppo futuro dell'azienda, Dufry è prudente tenuto conto della situazione incerta dei mercati.

SDA-ATS