Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente filippino Duterte.

KEYSTONE/AP/PAVEL GOLOVKIN

(sda-ats)

Il presidente filippino Rodrigo Duterte ha imposto la legge marziale sull'isola di Mindanao dopo i violenti scontri nella città di Marawi, dove un gruppo di uomini armati ha impegnato l'esercito in una vera e propria battaglia. Lo riferisce la stampa locale.

Gli assalitori, almeno 15, armati di fucili automatici, hanno aperto il fuoco contro gli edifici governativi della città. Appartengono al gruppo islamico Maute, costola dell'Isis.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS