Tutte le notizie in breve

Il presidente filippino Duterte.

KEYSTONE/AP/PAVEL GOLOVKIN

(sda-ats)

Il presidente filippino Rodrigo Duterte ha imposto la legge marziale sull'isola di Mindanao dopo i violenti scontri nella città di Marawi, dove un gruppo di uomini armati ha impegnato l'esercito in una vera e propria battaglia. Lo riferisce la stampa locale.

Gli assalitori, almeno 15, armati di fucili automatici, hanno aperto il fuoco contro gli edifici governativi della città. Appartengono al gruppo islamico Maute, costola dell'Isis.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve