Navigation

Ebola: Congo, dimesso ultimo paziente che ha contratto virus

In Congo non ci sono nuovi casi di Ebola, che richiede grandi precauzioni al personale curante. KEYSTONE/EPA/HUGH KINSELLA CUNNINGHAM sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 03 marzo 2020 - 15:37
(Keystone-ATS)

L'ultimo paziente che ha contratto Ebola nella Repubblica democratica del Congo è stato dimesso da un centro di cura nella città orientale di Beni.

Lo ha affermato l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e la sua direttrice regionale per l'Africa, Matshidiso Moeti, ha scritto sul suo profilo Twitter che al momento non ci sono nuovi casi di Ebola nel Paese ed è "cautamente ottimista" su una veloce conclusione dell'epidemia che ha ucciso oltre 2300 persone dal suo inizio nel 2018.

Tedros Adhanom Ghebreyesus, a capo dell'Oms, ha affermato che non sono state segnalate nuove infezioni nelle ultime due settimane. "Questo è molto incoraggiante, ma l'epidemia non è finita e siamo ancora in modalità di risposta completa", ha aggiunto. Dovrebbero trascorrere 42 giorni senza segnalazione di nuovi casi per dichiarare conclusa l'epidemia di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.