Il Libano non accetterà più lavoratori dalla Sierra Leone, dalla Guinea e dalla Liberia. La decisione è stata annunciata oggi dal ministero del Lavoro di Beirut nell'ambito delle misure per impedire la propagazione del virus Ebola al Libano.

La misura, ha riferito l'agenzia libanese Nna, è stata presa dal ministro Sejaan Azzi d'intesa con il responsabile del dicastero della Sanità, Wael Abu Faur.

Il ministero della Sanità ha annunciato l'adozione di misure di controllo e di informazione dei passeggeri all'aeroporto di Beirut, da dove transitano molti lavoratori africani impiegati in Libano.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.