Un medico americano che è stato in contatto con il virus Ebola in Sierra Leone è stato trasferito ieri negli Stati Uniti per essere ricoverato in quarantena in una clinica dell'Istituto nazionale della salute (NIH). Lo hanno comunicato le autorità sanitarie precisando comunque "che la situazione rappresenta un rischio minimo".

"Prendendo tutte le misure precauzionali possibili, il paziente è stato ricoverato al centro clinico dell'NIH", conosciuto per le quarantene e dotato di "personale specializzato nelle malattie infettive come l'Ebola", ha comunicato in una nota l'Istituto.

Il paziente, la cui identità non è stata rivelata, ha lavorato come volontario in un centro di trattamento dell'Ebola in Sierra Leone.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.