Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'economia svizzera è cresciuta del 2,0% l'anno scorso, contro l'1,9% del 2013: lo ha indicato stamane la Segreteria di stato dell'economia (Seco) in base alla sua prima valutazione provvisoria. Nel quarto trimestre il prodotto interno lordo (Pil) è salito dello 0,6% rispetto ai tre mesi precedenti.

Per quanto riguarda l'insieme dell'anno impulsi importanti sono giunti soprattutto dalla bilancia commerciale, commenta la Seco. Lo scambio di beni e servizi con l'estero (senza oro non monetario e oggetti di valore) ha fornito un contributo positivo alla Pil di 1,4 punti percentuali, l'apporto più elevato dal 2008. I consumi privati hanno a loro volto contribuito con 0,5 punti percentuali.

In relazione al quarto trimestre si osserva un aumento della spesa delle economie domestiche e delle organizzazioni private senza scopo di lucro pari allo 0,3% in confronto al periodo luglio-settembre. Le spese per i consumi dello Stato e delle assicurazioni sociali sono saliti dell’1,9%. Gli investimenti in impianti e attrezzature hanno continuato la loro ascesa, con una progressione dell’1,0%. Gli investimenti nell'edilizia hanno invece fatto registrare un calo (-1,4%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS