Navigation

Economia svizzera: indice PMI, lieve calo in gennaio

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2011 - 10:38
(Keystone-ATS)

Il ritmo di espansione dell'economia svizzera si è leggermente indebolito in gennaio. L'indice dei responsabili degli acquisti (Purchasing Manager's Index, PMI) è diminuito di 0,7 punti lo scorso mese rispetto a dicembre, a quota 60,5.

I dati sono stati comunicati oggi dal Credit Suisse e dall'Associazione svizzera per l'approvvigionamento e gli acquisti. Gli esperti interrogati dall'agenzia Reuters avevano pronosticato per gennaio 59,4 punti.

La lieve flessione è dovuta unicamente al calo di 7,3 punti della componente relativa alla produzione, che nei tre precedenti mesi era in crescita. Sembra che si stia andando verso i limiti di capacità. Tale tendenza emerge anche dall'annuncio da parte dell'industria di un allungamento dei termini di consegna: la relativa componente è in aumento, dopo cinque mesi consecutivi di cali.

Valori del PMI superiori a 50 punti segnalano un'espansione del settore industriale, dati inferiori indicano invece una contrazione. Quota 50 corrisponde a una fase di stagnazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.