Navigation

Economia svizzera un modello di successo, studio Credit Suisse

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 luglio 2010 - 10:07
(Keystone-ATS)

ZURIGO - L'economia svizzera risulta vincente: non solo si è risvegliata dallo stato letargico degli anni Novanta, ma sta uscendo addirittura rafforzata dalla pesante crisi finanziaria ed economica. È quanto rivela un nuovo studio del Credit Suisse presentato oggi a Zurigo, in cui sono stati analizzati dati strutturali dal 1998 ad oggi.
In tale periodo l'economia svizzera è stata soggetta a notevoli cambiamenti strutturali tra cui la terziarizzazione, le delocalizzazioni all'estero e il boom degli agglomerati urbani, affermano gli esperti della grande banca.
Gli economisti del Credit Suisse propongono inoltre uno scenario per il 2020, in cui la Svizzera ha tutto il potenziale necessario per reggere la competizione internazionale sul lungo periodo.
Lo studio si basa su sei indicatori o trend selezionati: terziarizzazione, outsourcing, produttività, concentrazione di imprese, ripartizione regionale e "filializzazione", ovvero lo smembramento di un'impresa in aziende affiliate.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.