Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non piace la revisione della legge sulla protezione dell'ambiente elaborata dal Consiglio federale, che dovrebbe fungere da controprogetto indiretto all'iniziativa popolare "Economia verde" degli ecologisti.

Al termine della procedura di consultazione i partiti si dicono scettici: per l'UDC la proposta governativa è "ostile all'economia", mentre la sinistra e i Verdi deplorano l'assenza di obiettivi vincolanti.

L'iniziativa popolare dei Verdi, presentata nel settembre del 2006, mira a favorire entro il 2050 le condizioni per un'economia improntata alla sostenibilità, in modo tale che le attività economiche non vadano a pregiudicare il potenziale di risorse naturali. Essa persegue l'obiettivo di ridurre l'"impronta ecologica" del nostro Paese in misura tale che i consumi, calcolati in proporzione rispetto alla popolazione mondiale, non superino le risorse disponibili sul Pianeta.

Pur accogliendo favorevolmente l'orientamento dell'iniziativa, il Consiglio federale è però giunto alla conclusione che gli obiettivi non possano essere raggiunti nelle scadenze fissate ed ha quindi elaborato una controproposta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS