Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il tentativo della Banca centrale europea (Bce) di rilanciare l'economia dell'area euro nel 2015 con gli acquisti di bond fallirà. È quanto emerge da un sondaggio del "Financial Times" condotto fra 32 economisti, secondo i quali la crescita e l'inflazione resteranno deboli nonostante l'atteso allentamento monetario.

Il quantitative easing "aiuterà ad aumentare le attese di inflazione e farà calare l'euro, non sarà una rivoluzione", afferma Dario Perkins, economista di Lombard Street Research.

Gli acquisti di bond "aiuteranno i ministri delle finanze dei paesi altamente indebitati come l'Italia", ma non cambierà i livelli di crescita e inflazione e alimenterà solo la bolla dei prezzi degli asset, mette in evidenza Jörg Kramer di Commerzbank.

"Non è una panacea per l'area euro", aggiunge Carsten Brzeski di Ing, precisando che un impatto si avrebbe solo se ai governi fosse consentito allo stesso tempo di iniziare un programma di investimenti finanziato con deficit.

Intanto stamane l'euro è sceso fino a 1,1864 dollari, ai minimi dal marzo 2006, per poi recuperare terreno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS