Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Associazione ecologia e popolazione (Ecopop) ha querelato per diffamazione i due consiglieri nazionali ginevrini Maria Roth-Bernasconi (PS) e Antonio Hodgers (Verdi).

I due deputati sono accusati di aver associato al nazionalsocialismo e all'eugenetica, in dichiarazioni alla stampa, l'iniziativa Ecopop contro la sovrappopolazione.

La denuncia è stata inoltrata oggi alla Procura distrettuale argoviese di Brugg-Zurzach, ha indicato all'ats Albert Fritschi, portavoce di Ecopop. L'associazione chiede nel contempo la revoca dell'immunità parlamentare per i due ginevrini.

Lo scorso agosto, in un blog politico della stampa romanda e svizzerotedesca, Maria Roth-Bernasconi aveva accusato il comitato d'iniziativa di avere mire "eugeniche" - aventi cioè per fine il 'miglioramento della stirpe' - con "pretesti pseudo ecologici". Hodgers - interpellato dai quotidiani romandi "Tribune de Genève" e "24 heures" - aveva parlato dal canto suo di "nazional-ecologismo", con un riferimento esplicito al nazional-socialismo.

I due politici, sostiene Ecopop, sono perfettamente informati e documentati sugli scopi dell'iniziativa. Le loro dichiarazioni miravano dunque a suo avviso chiaramente a screditare gli autori del testo.

L'iniziativa "Stop alla sovrappopolazione" è stata lanciata nella primavera del 2011. Essa mira a limitare l'aumento della popolazione residente permanente dovuto alle migrazione allo 0,2% all'anno. Il testo chiede parallelamente che almeno il 10% dei fondi stanziati per la cooperazione svizzera allo sviluppo vengano assegnati alla pianificazione familiare volontaria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS