Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro degli esteri dell'Ecuador, Ricardo Patino, ha annunciato che il suo governo permetterà che la procura svedese interroghi Julian Assange, cofondatore di Wikileaks, nella sede dell'ambasciata ecuadoriana a Londra, dove vive in esilio dal giugno del 2012.

Patino ha detto di non vedere alcun ostacolo perché Assange, accusato di abusi sessuali dalla giustizia svedese, possa essere interrogato nella missione diplomatica, "purché si rispettino la sovranità dello Stato ecuadoriano e le norme costituzionali e legali del nostro paese, specialmente in materia di diritti umani".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS