Navigation

Ecuador: coalizione di Correa ammessa a voto presidenziale

L'ex presidente ecuadoregno Rafael Correa. KEYSTONE/EPA EFE/JOSE JACOME sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2020 - 09:42
(Keystone-ATS)

Il Consiglio nazionale elettorale (Cne) dell'Ecuador ha deciso di respingere un'istanza mirante a invalidare il 'ticket' presidenziale presentato dall'alleanza elettorale di centro-sinistra 'Unión por la Esperanza' (Unes), vicina all'ex presidente Rafael Correa.

Nella motivazione, ha reso noto il Cne sul suo portale, si precisa che "i due movimenti politici che formano la citata alleanza (Centro Democrático e Fuerza Compromiso Social) mantengono attiva la loro personalità giuridica, per cui le loro azioni dispongono di legittimità".

Dopo aver tentato di registrare la sua candidatura per le elezioni generali del 7 febbraio 2021, Correa ha lanciato la candidatura del giornalista Andrés Arauz, che sarà accompagnato come vice da Carlos Rabascall.

Con quella dell'Unes, ha dichiarato la presidente del Cne, Diana Atamaint, "sono al momento 16 i 'ticket' che parteciperanno alle presidenziali di febbraio". Correa, presidente fra il 2007 e il 2017, attualmente è esule in Belgio.

Condividi questo articolo