Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro degli Esteri dell'Ecuador, Ricardo Patino, ha espresso dubbi sulle rivelazioni riguardo all'assistenza che la Cia avrebbe fornito nella lotta contro le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (Farc), pubblicate domenica scorsa dal Washington Post.

"Fanno questa 'scopertà proprio nel momento in cui i negoziati di pace in Colombia (fra il governo e le Farc, ndr) e i rapporti fra Colombia ed Ecuador attraversano il migliore dei momenti", ha commentato Patino attraverso Twitter.

Nel marzo del 2008, l'esercito colombiano lanciò un attacco contro una base delle Farc in Ecuador, uccidendo uno dei loro leader, Raul Reyes, provocando una crisi diplomatica fra Quito e Bogotà. Secondo il Washington Post, la Cia ebbe un ruolo di rilievo in quell'operazione militare.

Patino ha sottolineato che siccome la trattativa di pace in corso con le Farc starebbe riducendo il mercato delle armi nella regione, "l'industria militare americana" starebbe invece facendo di tutto per "boicottarla".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS