Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo britannico ha annunciato a sorpresa di voler rinviare la sua decisione finale sulla costruzione della nuova centrale nucleare di Hinkley Point in Inghilterra, a poche ore dal via libera del colosso francese Edf al progetto.

Londra ha così ordinato una nuova revisione e si pronuncerà in proposito all'inizio dell'autunno.

Secondo la stampa del Regno Unito, è così a rischio l'affare da 18 miliardi di sterline (23 miliardi di franchi) per la realizzazione del reattore di terza generazione, che darebbe lavoro a 25 mila persone e corrente elettrica a 5,8 milioni di case.

Diversi sono i dubbi che il governo deve valutare, nonostante i dettagli dell'operazione siano note da anni: dagli elevati costi della centrale ai possibili danni ambientali, che secondo gli ecologisti potrebbero essere disastrosi. Il CEO del gruppo francese proprietario dell'impianto, Jean-Bernard Levy, resta invece fiducioso sul fatto che alla fine anche da Londra arriverà il via libera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS