Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - I lavoratori edili chiedono per il prossimo anno un aumento salariale di 150 franchi al mese. Questa somma include la compensazione al rincaro, un contributo alla crescita dei premi delle casse malattia e un leggero incremento dei salari reali, rende noto oggi il sindacato Unia.
La situazione economica nel settore edile è rimasta buona e la produttività è addirittura migliorata negli ultimi anni, spiega il sindacato in un comunicato diffuso oggi al termine della Conferenza professionale dell'edilizia, svoltasi a Berna.
L'anno scorso, Unia aveva chiesto 120 franchi mensili in più per il 2010. I suoi delegati e quelli di Syna avevano per finire accettato un aumento dell'1% dopo negoziati con la Società svizzera degli impresari costruttori (SSIC).

SDA-ATS