Tutte le notizie in breve

Gli azionisti di EFG International - l'istituto che ha rilevato BSI - hanno rifiutato di dare il discarico ai membri del consiglio di amministrazione (Cda) e della direzione.

KEYSTONE/STEFFEN SCHMIDT

(sda-ats)

Gli azionisti di EFG International - l'istituto che ha rilevato BSI - hanno rifiutato di dare il discarico ai membri del consiglio di amministrazione (Cda) e della direzione per l'esercizio 2016.

Al riguardo non vi sono state prese di posizione prima o durante il voto, ha indicato venerdì sera l'azienda, precisando che il più importante azionista - il EFG Group, entità controllata dalla famiglia di armatori greci Latsis - non ha partecipato alla consultazione.

L'assemblea generale ha per contro approvato tutte le altre proposte del Cda, a cominciare dai conti 2016 e dal dividendo di 25 centesimi per azione. Anche i membri dello stesso organo di sorveglianza - a partire dal presidente John Williams - sono stati rieletti.

I dirigenti saranno chiamati ad assestare la banca: come noto nel primo trimestre sono proseguiti i deflussi legati all'istituto BSI, per un netto di 3,5 miliardi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve