Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli azionisti di EFG International - l'istituto che ha rilevato BSI - hanno rifiutato di dare il discarico ai membri del consiglio di amministrazione (Cda) e della direzione.

KEYSTONE/STEFFEN SCHMIDT

(sda-ats)

Gli azionisti di EFG International - l'istituto che ha rilevato BSI - hanno rifiutato di dare il discarico ai membri del consiglio di amministrazione (Cda) e della direzione per l'esercizio 2016.

Al riguardo non vi sono state prese di posizione prima o durante il voto, ha indicato venerdì sera l'azienda, precisando che il più importante azionista - il EFG Group, entità controllata dalla famiglia di armatori greci Latsis - non ha partecipato alla consultazione.

L'assemblea generale ha per contro approvato tutte le altre proposte del Cda, a cominciare dai conti 2016 e dal dividendo di 25 centesimi per azione. Anche i membri dello stesso organo di sorveglianza - a partire dal presidente John Williams - sono stati rieletti.

I dirigenti saranno chiamati ad assestare la banca: come noto nel primo trimestre sono proseguiti i deflussi legati all'istituto BSI, per un netto di 3,5 miliardi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS