Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La sede della banca EFG a Lugano

KEYSTONE/TI-PRESS/GABRIELE PUTZU

(sda-ats)

Il gruppo bancario zurighese EFG International potrà mantenere la propria filiale di Milano, dopo la revoca delle misure amministrative decise dalla Banca d'Italia nei confronti di BSI, istituto quest'ultimo rilevato dalla stessa EFG.

L'ex succursale della BSI a Como è invece stata chiusa, indica una nota del gruppo bancario zurighese.

In seguito alle decisioni adottate dalla Banca d'Italia, "EFG sarà in grado di mantenere una presenza locale con gli uffici di Milano e di rilanciare le proprie attività con i clienti italiani che rappresentano un elemento strategico per la banca", ha dichiarato il CEO Giorgio Prandelli citato nel comunicato.

A inizio maggio EFG International aveva ricevuto una notifica da parte della Banca d'Italia che obbligava la società zurighese ad adottare determinati provvedimenti che avrebbero potuto dar luogo alla chiusura degli uffici di Milano e Como che gestiscono meno di un miliardo di franchi d'attivi.

Il regolatore italiano del settore aveva fatto stato di debolezze strutturali e amministrative nel corso di un'ispezione eseguita nel 2016 prima che BSI venisse rilevata da EFG. Nel quadro delle misure chieste dalla Banca d'Italia nessun conto era stato bloccato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS