Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuova stretta giudiziaria contro i Fratelli musulmani. Un tribunale egiziano ha condannato 126 sostenitori del deposto presidente islamista Mohamed Morsi a 10 anni di reclusione per scontri e violenze avvenuti nel governatorato di Kafr el-Sheikh, nella regione del Delta del Nilo lo scorso agosto.

Gli accusati furono arrestati il 16 agosto dopo la dispersione dei sit-in a piazza Rabaa al Cairo. Sei minorenni sono stati condannati ad un anno di prigione con la condizionale.

SDA-ATS