Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Egitto: 15 morti e oltre 600 feriti bilancio scontri

È salito a 15 morti e oltre 600 feriti il bilancio degli scontri tra i sostenitori e gli oppositori del presidente egiziano Mohamed Morsi, secondo fonti mediche e della sicurezza. Sette vittime si sono registrate ad Assiut, Kafr el Sheikh, Alessandria, Beni Suef e Fayoum, a sud del Cairo; otto nell'assalto al quartier generale dei Fratelli Musulmani. Lo riferisce la Procur a generale egiziana.

Intanto, l'opposizione ha lanciato un ultimatum al presidente egiziano Mohamed Morsi: deve lasciare il potere entro domani, alle 17:00, altrimenti sarà "disobbedienza civile". È quanto si legge in un comunicato dei Tamarod (ribelli).

"Diamo a Mohamed Morsi fino alle 17:00 di martedì 2 luglio per lasciare il potere e permettere alle istituzioni statali di preparare le elezioni presidenziali anticipate", si legge nel comunicato dei Tamarod pubblicato sul sito. In caso di rifiuto, "sarà l'inizio di una campagna di disobbedienza civile".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.