Navigation

Egitto: 50 milioni al voto, 12 candidati presidenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 maggio 2012 - 21:01
(Keystone-ATS)

Cinquanta milioni di elettori egiziani (50.407.266) partecipano fra oggi e domani alle prime elezioni presidenziali libere dell'Egitto del dopo Mubarak. I risultati del primo turno di voto saranno resi noti dalla commissione elettorale fra domenica e martedì.

Dodici i candidati: i più quotati sono due islamici, il moderato Abdel Moneim Abul Fotouh e l'esponente dei Fratelli musulmani Mohamed Morsi, e due laici, l'ex capo della Lega araba Amr Mussa e l'ultimo premier di Mubarak, Ahmad Shafik.

Se nessuno dei candidati otterrà la maggioranza assoluta dei voti si andrà al secondo turno, il 16 e 17 giugno.

Oltre 13.000 i seggi elettorali e 14.550 i giudici che sovraintendono le operazioni di voto, assistiti da 65.000 funzionari pubblici.

Tre le organizzazioni non governative straniere ammesse ai seggi per seguire le operazioni di voto. Fra queste il Carter centre, dell'ex presidente americano, presente al Cairo da due giorni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?