Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una delle corrispondenti della Cbs che seguivano la crisi in Egitto, Lara Logan, ha denunciato di aver subito "un'aggressione sessuale violenta e prolungata" venerdì scorso in piazza Tahrir al Cairo, nella notte dei festeggiamenti seguiti alle dimissioni del presidente Hosni Mubarak.

Lo ha reso noto oggi l'emittente americana, precisando che quella sera la Logan si trovava in piazza Tahrir con la sua troupe della CBS quando è stata circondata da una ventina di individui.

La giornalista si è ritrovata sola e - afferma la CBS in una nota - è stata aggredita sessualmente e picchiata brutalmente. A portarle soccorso sono state, dopo circa venti minuti, alcune donne egiziane che si sono accorte di quanto stava accadendo. Lara Logan ha lasciato l'Egitto il giorno dopo, sabato, per fare rientro negli Stati Uniti dove è ora ancora ricoverata in ospedale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS