Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Comitato dei Saggi, fra i quali fugura il segretario della Lega Araba, Amr Mussa, ha chiesto al vicepresidente egiziano, Omar Suleiman, di sciogliere il parlamento e di assumere le prerogative di capo dello stato.

Secondo quanto ha detto ad al Arabiya uno dei membri del Comitato dei Saggi, al vicepresidente Omar Suleiman è stata presentata una proposta che è stata considerata favorevolmente. In base a questa, Suleiman assume le prerogative del capo dello stato, come previsto all'art. 139 della costituzione, mentre Hosni Mubarak resta presidente solo formalmente. Il Comitato ha anche chiesto di assicurare la vita, i diritti e la libertà di tutti i manifestanti su tutte le piazze del paese, che oggi sarebbero oltre due milioni solo al Cairo e un altro milione ad Alessandria.

Dal canto suo, anche il vertice odierno dell'Unione Europea chiede che "in Egitto cominci subito la transizione verso un governo di larga coalizione". "Il Consiglio UE si appella alle autorità perché vengano soddisfatte le aspirazioni del popolo egiziano con riforme politiche, e non con la repressione".

Intanto, all'ex ministro egiziano di Commercio e Industria, Mohamed Rachid Mohamed, è stato vietato di lasciare il Paese e i suoi conti bancari sono stati congelati. Sarebbero inoltre stati arrestati quattro assistenti dell'ex ministro dell'interno, Habib al Adly, tra cui quello con la delega per la sicurezza generale.

Secondo una stima di Credit Agricole, la rivolta in Egitto contro il Presidente Hosni Mubarak sta costando al Paese arabo almeno 310 milioni di dollari al giorno. L'attività nelle banche, alla Borsa e nelle principali aziende del Paese è ormai ferma da giorni e il settore turistico è praticamente paralizzato. Gli analisti della banca francese hanno anche rivisto al ribasso la crescita economica nel 2011: dal 5,3% al 3,7%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS