Navigation

Egitto: condannato a morte per morte copti in 2010, impiccato

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2011 - 16:51
(Keystone-ATS)

Le autorità egiziane hanno annunciato oggi l'impiccagione di un uomo condannato a morte per l'omicidio di sei cristiani copti all'inizio del 2010. Lo riferisce l'agenzia ufficiale Mena.

Si tratta di un annuncio raro, perchè in Egitto le date delle esecuzioni capitali non vengono mai rivelate, e arriva all'indomani degli scontri di ieri sera al Cairo in cui sono morte 24 persone, per lo più copte.

Mohammet Ahmed Mohammed Hussein, conosciuto con il nome di Hamam Kamuni, è stato impiccato oggi dopo essere stato condannato per aver aperto il fuoco sui fedeli che uscivano dalla messa del Natale copto, nel gennaio 2010 nella città di Nagaa Hamadi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?