Navigation

Egitto: Credit Agricole, crisi costa 310 mln dlr al giorno

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 febbraio 2011 - 16:54
(Keystone-ATS)

La rivolta in Egitto contro il Presidente Hosni Mubarak sta costando al Paese arabo almeno 310 milioni di dollari al giorno. È la stima di Credit Agricole, secondo quanto riferisce la BBC online.

L'attività nelle banche, alla Borsa e nelle principali aziende del Paese è ormai ferma da giorni e il settore turistico è praticamente paralizzato, spiegano gli analisti della banca francese, che hanno anche rivisto al ribasso la crescita economica nel 2011: dal 5,3% al 3,7%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?