Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le forze di sicurezza egiziane, in raid aerei e terrestri condotti ieri nel Sinai nord-orientale, hanno ucciso altri 26 jihadisti di un gruppo alleato dell'Isis. Nelle operazioni, a sud della zona di Sheikh Zuweid e Rafah, sono stati feriti 16 terroristi del gruppo "Ansar Bait al-Maqdis" ribattezzatosi "Stato del Sinai" dopo l'alleanza annunciata in novembre con l'Isis. Lo riferiscono oggi fonti informate. Il mese scorso, secondo dati ufficiali, nel Sinai erano stati uccisi 173 jihadisti e 70 all'inizio di marzo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS