Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex presidente egiziano, Hosni Mubarak, che ha lasciato il potere venerdì scorso, sarebbe in coma. Lo scrive, citando fonti informate, il quotidiano egiziano indipendente Al Masry Al Youm.

Mubarak sarebbe entrato in coma da sabato, nella sua villa di Sharm El Sheikh, dove si troverebbe con la moglie, Suzanne, e forse con il figlio più anziano, Alaa. L'ex presidente e la sua famiglia erano stati accompagnati a Sharm con un aereo di stato dopo che il rais aveva registrato la dichiarazione poi diffusa dalla televisione di stato con la quale trasferiva i poteri presidenziali al vicepresidente Omar Suleiman.

Adesso Mubarak sarebbe sotto terapia - non si precisa di quale tipo - e sarebbe assistito nella villa da medici, che non hanno ancora deciso se trasferirlo in ospedale o se portarlo in cliniche specializzate all'estero.

L'anno scorso l'ex presidente egiziano era stato sottoposto ad un intervento di asportazione della cistifellea in un istituto di Heidelberg (Germania), ma voci sostenevano che le sue condizioni di salute non fossero buone a causa di un tumore al pancreas. Di questa notizia non si è mai avuta conferma ufficiale. Le condizioni di salute reali del rais sono sempre state un tabù per la stampa egiziana, al punto che alcuni direttori di giornali che avevano fatto riferimento a sue possibili malattie erano stati arrestati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS