Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche l'Iran critica la sentenza preliminare di condanna a morte inflitta sabato al deposto presidente egiziano Mohamed Morsi nel processo per un'evasione di massa del 2011.

La portavoce del ministero degli Esteri, Marzieh Afkham, ha infatti oggi "espresso preoccupazione - scrive l'Irna - per l'azione della Corte egiziana, sottolineando che "alcuni conflitti potrebbero essere risolti attraverso il dialogo e gli accordi politici". "Questo tipo di verdetti che incoraggiano l'aggressione - ha aggiunto - avranno un impatto negativo sulla reputazione di un Paese antico come l'Egitto". Le autorità iraniane devono evitare queste decisioni.

Contro la condanna di Morsi erano giunte critiche soprattutto da Usa, Turchia, Italia e Amnesty International, ma anche dalle Nazioni Unite. Ma il Cairo ha respinto le "interferenze" nelle proprie questioni interne.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS