Tutte le notizie in breve

L'ex presidente egiziano Hosni Mubarak (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/AMR NABIL

(sda-ats)

L'ex-presidente Hosni Mubarak ha lasciato l'ospedale militare di Maadi, a sud del Cairo, dove era detenuto da anni. Lo ha riferito il suo avvocato, Farid El Dib.

In seguito a un'assoluzione, l'uscita dal nosocomio era stata prevista dallo stesso legale per i giorni scorsi ma era subentrato uno slittamento.

"È uscito dall'ospedale di Maadi alle otto di stamattina ed è andato alla sua residenza di Heliopolis" al Cairo, ha detto El Dib all'agenzia italiana ANSA.

Il 13 marzo, dopo l'assoluzione in cassazione nell'ultimo processo a carico del suo assistito, l'avvocato aveva preannunciato che Mubarak avrebbe potuto lasciare l'ospedale militare dove è stato agli arresti per quasi tutti i sei anni della sua detenzione e che al massimo due giorni dopo sarebbe potuto tornare nella sua residenza di Heliopolis. C'era poi stato uno slittamento protrattosi fino a stamattina forse anche a causa della riapertura di una vecchia inchiesta per corruzione (piccoli regali ricevuti da un gruppo editoriale).

Oggi comunque è stato eseguito l'ordine con cui la procura generale aveva disposto il rilascio dell'88enne Mubarak, deposto nel 2011 dalla primavera araba e perseguito in giudizio fino al 2 marzo scorso con varie accuse tra cui quella di responsabilità nella morte di centinaia di manifestanti durante la rivoluzione di sei anni fa. La procura aveva accolto una richiesta presentata da El Dib, secondo il quale andava tenuta in considerazione la detenzione preventiva scontata da Mubarak per accuse relative a malversazione di fondi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve