Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio militare supremo egiziano ha chiesto il rispetto "della Costituzione e della legge". Ieri il presidente Mohamed Morsi aveva con un decreto ribaltato una sentenza della Corte costituzionale che aveva portato allo scioglimento del parlamento da parte dei militari.

In un comunicato diffuso dall'agenzia ufficiale Mena, il Consiglio supremo delle forze armate ricorda "gli ultimi sviluppi sulla scena interna" e sottolinea "l'importanza della sovranità della legge e della Costituzione", dicendosi "fiducioso che tutte le istituzioni dello Stato rispetteranno ciò che è stato affermato nelle dichiarazioni costituzionali".

A metà giugno, dopo lo scioglimento del parlamento in base a una sentenza della Corte costituzionale per incostituzionalità di parte della legge elettorale, i militari avevano emanato una "dichiarazione costituzionale" aggiuntiva con la quale si attribuivano, tra l'altro, il potere legislativo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS