Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministero dell'Interno egiziano ha dichiarato che contro il bus turistico nella zona delle piramidi al Cairo sono stati sparati "proiettili di gomma" e l'obiettivo dell'attacco erano le forze di sicurezza e non i turisti.

"Circa 15 persone", ha ricostruito il dicastero in un comunicato, si erano riunite stamattina nei pressi dell'hotel "Tre piramidi" di via Al-Haram. Passando davanti all'albergo hanno lanciato "petardi verso i servizi di sicurezza incaricati di montare la guardia" poi intervenuti per disperderli.

"Una di queste persone" ha "esploso proiettili di gomma" sempre "verso le forze di sicurezza davanti all'hotel" infrangendo vetri della struttura "come anche quelli di un bus turistico che si trovava per caso davanti all'hotel". Il comunicato conferma che non ci sono stati feriti e annuncia che uno degli assalitori è stato arrestato.

Fonti citate dal sito 'Egyptian Streets' sostengono che l'attacco non sia stato di natura terroristica ma sia stato innescato da "una lite".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS