Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Peggiora il bilancio delle vittime negli scontri in nottata al Cairo. Secondo il ministero della sanità egiziana da ieri pomeriggio sono undici le persone che hanno perso la vita. Tra loro otto nei pressi di piazza el Nahda vicino all' università del Cairo, dove da settimane i sostenitori del deposto presidente Mohamed Morsi stanno effettuando un sit-in, due a Qalubeiya, a nord del Cairo e una ieri nei pressi dell'ambasciata Usa.

Sessantasei persone sono state arrestate, annuncia il ministero dell'Interno in una nota, affermando che le marce dei sostenitori del deposto presidente Mohamed Morsi non sono state pacifiche.

"Atti di violenza sono avvenuti nei pressi di piazza Tahrir e el Nahda, al Cairo, e sulla strada per Qalubeiya che è stata bloccata con scontri con armi bianche e da fuoco", afferma la nota secondo la quale "le forze dell'ordine sono intervenute per impedire che la situazione degenerasse".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS