Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Egitto il nuovo governo di Essam Sharaf è pronto e giurerà domani sera davanti al capo del Consiglio supremo delle forze armate Hussein Tantawi.

Parecchie le 'new entry' nel nuovo governo. Cambia il ministro degli esteri. Ahmed Abul Gheit sarà sostituito da Nabil el-Arabi, che è stato giudice della corte internazionale di giustizia fino al 2006 e fa parte del movimento per il cambiamento di Mohamed el Baradei.

Alla giustizia andrà Mohamed Abdel-Aziz el-Gendi, ex procuratore generale negli anni '80. In nottata è stata resa nota la notizia della scelta di Mansur el Essawi come ministro dell'Interno. Cambiamenti anche al ministero della cultura che sarà affidato a Emad Abu-Ghazi, professore di letteratura all'Università de Cairo per il quale, riferisce l'agenzia Mena, la priorità sarà proteggere le antichità e coinvolgere i giovani nel processo culturale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS