Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Egitto si prepara oggi a manifestazioni dei sostenitori del presidente deposto Mohamed Morsi, che denunciano il golpe militare e l'ondata di arresti dei dirigenti dei Fratelli musulmani. Il rischio di violenze è elevatissimo e blindati sono stati schierati al Cairo.

Riunite nel "Fronte nazionale di difesa della legittimità", le principali forze islamiche hanno chiesto ai loro sostenitori di manifestare in massa e "pacificamente" per un "Venerdì del rifiuto" contro "il colpo di stato militare".

Le manifestazioni cominceranno dopo la preghiera del venerdì. Anche l'opposizione si riunirà a piazza Tahrir per un "Venerdì della difesa dei risultati della Rivoluzione".

L'esercito ha chiesto di rifiutare la "vendetta" e ha fatto appello alla "riconciliazione nazionale", aggiungendo che "i raduni pacifici e la libertà di espressione sono dei diritti garantiti a tutti". Il ministero dell'Interno ha detto che risponderà "con fermezza" a eventuali disordini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS