Il parlamento egiziano ha approvato le modifiche costituzionali che, fra l'altro, potenzialmente consentirebbero al presidente Abdel Fattah al-Sisi di restare in carica fino al 2030.

L'approvazione della riforma costituzionale viene segnalata da media egiziani tra cui il sito del quotidiano Shorouk. Per essere varate, le riforme odierne devono essere approvate da un referendum, il cui esito positivo è comunque scontato.

I deputati stanno votando uno per uno gli emendamenti alla costituzione del 2014 ma hanno già approvato quelli che aumentano da quattro a sei anni il mandato presidenziale (anche quello in corso) e che consentirebbero a Sisi di ricandidarsi per una terza volta dopo la scadenza naturale e finora invalicabile del 2022. Lo riferisce il sito del quotidiano al-Ahram.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.