Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Assemblea del popolo (camera bassa del parlamento) egiziana si è riunita stamani dopo che il presidente Mohamed Morsi ha annullato domenica, con un decreto, il suo scioglimento deciso dai militari. I parlamentari hanno potuto entrare senza difficoltà nell'edificio, presidiato da soldati che non li hanno bloccati, come avevano fatto in una precedente occasione.

La decisione di Morsi di ordinare la ripresa delle riunioni dell'Assemblea del Popolo "non si oppone alla sentenza della Corte Costituzionale che aveva dichiarato incostituzionale la legge con la quale è stato eletto un terzo dei deputati. Il capo dello Stato ha annullato la decisione del Consiglio supremo delle Forze armate di sciogliere il parlamento", ha detto il presidente dell'Assemblea, Mohamed Saad Katatni, in apertura di seduta.

"Oggi ci riuniamo qui per esaminare i mezzi per applicare la sentenza della Corte costituzionale", ha aggiunto Katatni, secondo il quale così "l'Egitto pone le basi di un nuovo Stato fondato sulla sovranità della legge e sull'indipendenza dei poteri". "L'Assemblea del Popolo conosce i suoi diritti ed i suoi doveri - ha detto ancora il presidente - e non interviene sulle decisioni del potere giudiziario, né esprime pareri sulle sentenze della giustizia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS