Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un tribunale del Cairo ha confermato questa mattina la sentenza di primo grado che ha bandito le attività della Confraternita dei Fratelli musulmani, prevedendone la confisca di immobili e beni. Il tribunale, riferiscono fonti giudiziarie, ha così respinto il ricorso presentato dalla Fratellanza contro la sentenza del 23 settembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS