Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Egitto indennizzerà le famiglie di almeno tre degli otto turisti messicani uccisi per errore nel settembre scorso dalle forze di sicurezza mentre del Cairo viaggiavano verso l'oasi di Bahariya, nel deserto occidentale.

Secondo dichiarazioni del ministro egiziano per il Turismo, Omaima al Husseini, riportate dalla stampa messicana, le tre famiglie riceveranno 140 mila dollari ciascuna, mentre le autorità del Cairo sono ancora in trattativa con le altre cinque. I turisti sono stati uccisi, insieme a quattro egiziani, mente bivaccavano del deserto: elicotteri militari li hanno attaccati, apparentemente scambiandoli con un gruppo di terroristi jihadisti.

Secondo fonti ufficiali, le tre famiglie che riceveranno gli indennizzi si sono impegnate a non denunciare penalmente il governo egiziano, che nello scorso ottobre aveva accusato il tour operator responsabile del gruppo di averli portati in una zona del deserto considerata non sicura.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS