Navigation

Egitto: scomparso materialo radioattivo, aperta un'inchiesta

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 gennaio 2012 - 12:55
(Keystone-ATS)

È stata aperta un'inchiesta in Egitto sulla scomparsa di materiale radioattivo che sarebbe stato rubato sul sito dove il paese progetta di costruire la sua prima centrale nucleare. Lo riferisce la stampa governativa egiziana. Secondo l'Agenzia internazionale dell'energia atomica (Aiea), "gli elementi mancanti sono fonti radioattive di debole potenza. Non sono state rubate in una centrale in attività ma in un laboratorio di una centrale non operativa".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?