Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Con l'accusa di aver dichiarato il proprio ateismo su Facebook, un giovane è stato condannato in Egitto a tre anni di reclusione con la condizionale e al pagamento di una multa. Lo si è appreso da fonti giudiziarie.

Lo studente, di circa 20 anni, era stato arrestato nel novembre scorso ed è stato condannato da un tribunale nel governatorato di Buhayra, sul delta del Nilo. La multa di mille lire egiziane (circa 117 euro) inflitta al giovane, Ali el Banna, è equivalente a poco meno di un salario minimo. Se la paga non resterà in prigione dove è stato tenuto finora in custodia cautelare.

L'accusa di vilipendio alla religione gli era stata mossa quando Banna si era rivolto alla polizia per denunciare che alcune persone lo avevano assalito. Le autorità egiziane negli ultimi tempi hanno aumentato le misure, che comprendono anche la tenuta di seminari, per contrastare l'ateismo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS