Navigation

Egitto: Soleiman vicepresidente, verso nuovo governo

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 gennaio 2011 - 18:08
(Keystone-ATS)

Il generale Omar Soleiman, capo dei servizi segreti egiziani è stato nominato vice presidente dell'Egitto. Si tratta del primo vice nella storia del trentennale regime targato Hosni Mubarak, ed è una celebrità nel mondo dell'intelligence.

Arrivato ai vertici all'inizio degli anni '90, deve gran parte della sua notorietà al ruolo di mediazione svolto all'indomani della seconda Intifada. In questo ruolo ha conquistato il rispetto della comunità internazionale, Israele e Usa in testa.

Intanto il ministro dell'aviazione civile, Ahmed Shafik, è stato incaricato da Mubarak di formare il nuovo governo. Shafik, come Mubarak, è stato un comandante dell'aviazione militare, ed era ministro dell'Aviazione civile dal 2002. Succede nella carica di primo ministro ad Ahmed Nazif.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?