Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Gli eventi che hanno portato l'esercito egiziano a destituire il presidente Mohamed Morsi hanno messo le forze armate di fronte a una semplice scelta: intervento o caos". È quanto scrive l'ex premier britannico e inviato speciale del Quartetto per il Medio Oriente, Tony Blair, sulle pagine del domenicale The Observer.

Secondo Blair, i Fratelli musulmani sono stati "incapaci di diventare un gruppo dirigente e sono rimasti un movimento d'opposizione". Secondo l'ex leader laburista, la gente percepiva che la Fratellanza stava imponendo le sue dottrine nella vita quotidiana. "Ora l'esercito si trova di fronte al difficile e delicato compito di riportare il Paese in un percorso verso le elezioni e un rapido ritorno alla democrazia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS