Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La televisione di Stato ha riferito che nella seconda esplosione è deceduto un altro ufficiale delle Forze armate. Altre fonti, che attribuiscono all'ufficiale un grado superiore, precisano che il corpo è stato dilaniato dall'ordigno definito "molto potente". Nella prima esplosione era rimasto ucciso un colonnello.

L'agenzia statale Mena cita una "fonte di sicurezza di alto rango" e l'Ufficio stampa del ministero dell'Interno egiziano per confermare che davanti al palazzo presidenziale di Ittihadiya al Cairo vi sono state due esplosioni che hanno ucciso altrettanti alti ufficiali della polizia.

Sono morti un "colonnello" che stava disinnescando un ordigno e un "maggiore" ucciso "nell'esplosione di un ordigno di fabbricazione artigianale". La prima bomba ha causato quattro feriti (un "capitano" e tre "agenti", sempre della polizia). Un terzo "ordigno" è stato disinnescato, conferma il dicastero.

SDA-ATS