Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Un tribunale egiziano ha condannato a morte 7 terroristi e altri 5 a 10 anni di reclusione, con l'accusa di avere ucciso nel 2013 un alto funzionario di polizia, Nabil Farag, durante un raid contro una roccaforte islamista a Giza". Lo scrive l'agenzia Mena.

Il sito Al Ahram aggiunge che il 30 luglio scorso il tribunale aveva inizialmente condannato a morte 13 persone per lo stesso reato. Il caso era stato inviato al Gran Muftì in attesa dell'udienza odierna. Poi l'autorità religiosa egiziana, che dà un parere segreto e non è vincolante sulle richieste di pena capitale, aveva approvato sette condanne a morte, e oggi i giudici hanno confermato la pena capitale per i sette. Dei tredici una persona è stata assolta. I condannati possono ricorrere in Cassazione.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS